discipline tianqi top

DANZA CONTEMPORANEA

Nella Danza Contemporanea cerchiamo di attivare un movimento che parte dall’ascolto e dalla percezione di sé, dall’uso del respiro e del nostro peso per cominciare a danzare. La Danza Contemporanea migliora la sensibilità fisica, pone l’attenzione sulla consapevolezza del gesto e sul piacere di muoversi, più che sulla mera abilità tecnica, per lasciare libertà all’interpretazione e permetterci di vivere l’emozione anche per i gesti semplici…

Nel corso di Danza Contemporanea del Centro Tian Qi l’insegnante attinge dalla pratica delle discipline orientali, soprattutto Qi Gong e Tai Chi Chuan, per sviluppare un movimento nello spazio che sia dinamico e fluido. Il risultato è qualcosa di nuovo, in cui tutta l’energia creativa è focalizzata sull’obiettivo di comunicare e di trasmettere attraverso il corpo in movimento.

danza contemporanea tianqi

"La Danza Contemporanea è un mezzo per conoscere e ascoltare il corpo, per sviluppare una consapevolezza profonda che permette di appropriarsi e di veicolare l’energia nelle sue differenti qualità. Strumento di pienezza, d'intenzione. Conduce verso una chiarezza, un rigore e allo stesso tempo richiede disponibilità a perdersi, a lasciarsi andare, a dare piena fiducia al proprio corpo. Il passaggio dinamico da una forma all’altra e il lavoro quotidiano sull’elasticità del corpo e della mente, obbligano a un atto di presenza unico, a una vivacità e creatività non solo verso se stessi, ma anche con gli altri e con lo spazio... danzare, trasmettere, portare fuori l'incanto dal nostro piccolo mondo...”   (Valentina Sordo)

Alcuni fattori chiave peculiari della Danza Contemporanea:

  • disequilibrio
  • caduta
  • sospensione
  • flusso
  • successione
  • segmentazione
  • rimbalzo
  • slancio
  • movimento a spirale
  • peso leggero
  • peso pesante
  • ascolto
  • percezione

“La danza contemporanea non è una nuova forma di danza ma è una nuova modalità di approccio alla danza, che non implica nessuno stile definito, e non esclude nessuna esperienza.”   (Françoise Dupuy)

Come si svolge una lezione:

la lezione dura un’ora e trenta, inizia con un riscaldamento che quasi sempre avviene a terra e che aiuta a prendere contatto con il proprio corpo, a sciogliere le tensioni, e concentrarsi per creare spazio tra le ossa, per ampliare il movimento nelle articolazioni, per risvegliare l’energia del corpo.

Seguono alcuni esercizi specifici, in cui vengono affrontati sia lo studio della tecnica del movimento, sia lo studio del peso che dà al movimento fluidità, forza, precisione nelle direzioni. La lezione si conclude con lo studio di una sequenza e/o con un lavoro di improvvisazione su temi di movimento e espressivi.

La Danza Contemporanea nasce nel 1900 ad opera di alcuni ricercatori sul movimento e la danza: Isadora Duncan, Rudolf Von Laban, Mary Wigman et Ruth Saint-Denis.

Si è sviluppata in seguito ancor di più grazie ai loro allievi, Martha Graham, Doris Humprey, Kurt Joss, Merce Cunningham per citarne solo alcuni.

I princìpi che hanno dato origine a questa danza restano invariati, ma ogni artista, insegnante, pedagogo ha trovato la propria strada per ordinare questi princìpi:

  • Il peso del corpo, accettare le leggi della forza di gravità e farne uso per sviluppare dinamiche diversificate
  • Utilizzare la muscolatura profonda, gli appoggi al suolo e in piedi, il respiro per dare fluidità e profondità al movimento
  • Iniziare il movimento da un punto preciso del corpo e mobilizzare tutte le articolazioni con attenzione alla colonna vertebrale
  • Porre l’attenzione alla qualità del movimento, non solo alla forma, dare importanza all’intenzione che sta dietro un movimento, “riempire la forma”
  • Sperimentare, ricercare, mettere in gioco l’interprete e la sua sensibilità nel processo creativo